Home

Chi sono

Sono nato a Trieste, città dove tutt’ora vivo, nel 1968.
Il mio primo gioco è stato “Waterloo”, dell’International Team. Era il lontano 1979, se non ricordo male, e da allora non ho più smesso, spaziando dai boardgames, ai giochi di ruolo, ai wargames tridimensionali.
Attualmente faccio parte della Coccarda Napoleonica, una delle tante associazioni in cui si è frammentato il mondo del gioco triestino.

20120113-235457.jpg

Annunci

17 commenti (+add yours?)

  1. Roby
    Feb 12, 2012 @ 17:14:01

    Ciao, e ancora complimenti!!! Guardando il tuo Blog mi sono incuriosito ai Boardgames. Mi sembrano però molto complessi. Esiste qualcosa che permetta un approccio, diciamo, “soft”?
    Roby

    Rispondi

    • sricatti
      Feb 12, 2012 @ 18:12:13

      Roby, il mondo del boardgame è vastissimo. Trovi giochi complicati (come La Moskowa), giochi complicatissimi e giochi semplici.
      Ci sono giochi che puoi fare nell’arco di una o due ore o giochi che possono durare mesi. I periodi storici coperti, posso dirlo senza tema di essere smentito, sono… tutti!
      Visto che giochi a Crossfire immagino che ti piacciano i tattici sulla Seconda Guerra Mondiale. Quindi, restringendo il campo a questo periodo e a questa scala, i boardgame che per adesso “vanno per la maggiore” sono, in ordine crescente di difficoltà:
      Memoir’44, gioco semplicissimo che non si può definire una simulazione ma che ha il pregio di essere semplice, accativante e da l’atmosfera da seconda guerra mondiale;
      Conflict of Heroes, gioco abbastanza semplice, anche questo accattivante e che già inizia ad essere una simulazione;
      Lock ‘n Load, è a livello di Conflict of Heroes;
      Combat Commander, un po’ più complicato dei precedenti due, ha uno stuolo di sostenitori ed uno altrettanto ampio di degrinatori. È un “card driven”;
      Advances Squad Leader, è IL gioco tattico per eccellenza. Ottima simulazione è però anche molto complicato.
      Spero di averti dato una prima “dritta” sufficiente, ma non esitare a contattarmi per ogni curiosità o informazione.

      Rispondi

      • Roby
        Feb 02, 2014 @ 09:25:34

        Ciao, riprendo i suggerimenti che mi hai dato un po’ di tempo fa per farti qualche domanda.
        Conflict of Heroes, Lock ‘n Load e Combat Commander, mi incuriosiscono molto.
        Prediligerei una “mappa” da gioco non molto grande e una buona “intellegibilità” degli elementi (pedine comprese). Se ci fosse anche la possibilità di giocare in solitario sarebbe un punto in più.
        Puoi darmi qualche consiglio, anche sull’eventuale scatola da acquistare per prima? Grazie
        Roby

        P.S. ho abbandonato il Wargame 3D, innanzitutto per mancanza di altri giocatori, ma anche di spazio e tempo per l’allestimento del tavolo e la pittura delle miniature. Giusto per la cronaca…

      • sricatti
        Feb 02, 2014 @ 23:36:25

        Ciao Roby!
        Devo dire che non sono un grande esperto di giochi tattici “moderni”, cioè relativi al XX e XXI secolo.
        Dei giochi che citi l’unico a cui ho giocato è “Conflict of Heroes”. Io non ne sono rimasto particolarmente colpito, ma ha molto seguito ed è ben supportato dalla casa che lo produce. Inoltre è un prodotto di qualità.
        Per quel che riguarda Combat Commander, nonostante io non l’abbia giocato di persona, nel mio gruppo di gioco lo hanno provato e ho raccolto commenti contrastanti focalizzati sia in positivo che in negativo proprio sul meccanismo di gioco incentrato sulle carte.
        Dalla sua ha che ha un folto gruppo di fans e non credo che avresti problemi a trovare avversari con cui giocare in rete. Ha anche un fortissimo supporto dal produttore. Io sarei tentato di comprarlo solo perché sull’ultimo numero di C3i, la rivista con la quale la GMT supporta i suoi giochi hanno pubblicato uno scenario su Nikolajevka.
        Dei giochi della Lock’n Load non so nulla.
        Rimanendo sul genere, qui a Trieste amano molto ASL, ma sicuramente il sistema è molto più complicato di quelli che hai citato. Mi hanno anche parlato bene di Band of Brothers anche in questo caso non ne so più che tanto.
        Per quel che riguardo l’impegno fisico inteso come superficie di gioco, nessuno di quelli che hai citato chiede particolari risorse, anche se dipende dallo scenario.

        Mi spiace tu abbia abbandonato i wargames, ma in effetti hai ragione. È più facile giocare con i boardgames. Io nel 2013 non sono riuscito a fare una singola serata di wargame contro le 38 passate su un boardgame. Senza contare che se non hai un avversario con cui giocare vis-a-vis trovare qualcuno con cui giocare su internet è molto facile.
        Ciao
        Stefano

  2. Roby
    Feb 12, 2012 @ 18:17:36

    Beh, grazie. Memoir ce l’ho, ma a dire il vero non mi ha entusiasmato. Vorrei uscire un po dalla WWII. Mi piacerebbe la ACW.
    Roby

    Rispondi

    • sricatti
      Feb 12, 2012 @ 22:11:13

      Sulla guerra civile americana, a livello tattico conosco due sistemi.
      Il primo è “Great Battles of American Civil War” che è conosciuto con l’acronimo “GBACW”. E’ a livello reggimento, molto dettagliato ma non semplice. Nel nostro club lo stiamo provando proprio in questo periodo. A breve dovremmo iniziare a giocare uno scenario della battaglia di Gettysburg che raccconta dell’azione che si è svolta nella zona del Little Round Top. La mia intenzione è di raccontarlo sul blog come sto facendo per La Moskowa. Comunque il regolamento non è semplice. I giochi del sistema sono pubblicati dalla GMT, una delle case più rinomate nel panorama del boardgame. La stessa casa produce la serie “Glory”, giochi tattici a livello di brigata. Sono più semplici (regolamenti da una decina di facciate) ma non li ho mai giocati.
      Sempre a livello di brigata la MMP produce i giochi della serie “Civil War Brigade System” (CWBS). Giochi ottimi, ma basati su un sistema di comando che implica notevole “fair play” da parte dei giocatori. Nemmeno questo sistema è molto semplice, ma è molto ben fatto. Esiste anche una serie di giochi basati su un regolamento molto simile per simulare le battaglie a livello di reggimento.

      Rispondi

  3. Dennis
    Feb 14, 2012 @ 14:19:04

    I would like to snd you a report of playing the La Btaille d’ Halle with some photos during the course of play. It is in English and perhaps could be translated. How do I send this as a file?

    Rispondi

    • sricatti
      Feb 14, 2012 @ 23:43:13

      I’ll be very, very glad (and proud) to publish your report on the blog. The translation isn’t a matter.
      You can send it to sricatti@gmail.com
      Thank you!

      Rispondi

  4. Giorgio
    Ago 17, 2012 @ 17:45:53

    Ho visto che ti interessi di ACW. Vedi il sito e se hai piacere di sviluppare qualche programma ne possiamo parlare. Ciao e complimenti per l’attività!!! Giorgio.

    Rispondi

    • sricatti
      Ago 17, 2012 @ 18:40:06

      Ciao!
      Si, la guerra civile americana mi affascina molto. Credo di avervi visto in attività gli anni scorsi a Fumetti x Gioco, giusto?
      Ho pensato più volte ad affrontare la guerra civile anche nel tridimensionale, ma ho già dei progetti in piedi che mi terranno occupato per diversi mesi. Questo non significa, però che non sia disposto a qualche partita o a qualche “scambio culturale”. Rispetto al tridimensionale io e i miei compagni di merende al momento siamo sul ‘600 e sulla WWII. Anzi se volete partecipare a brevissimo dovrei finalmente mantenere una promessa che ho fatto e sviluppare assieme ad Alessandro (http://soldatinodipiombo.blogspot.com/) uno scenario che si svolge durante la guerra di Gradisca (1615-1618) in modo da insegnare attraverso il web il regolamento che usiamo (Spanish Fury: Action!)
      Invece a livello boardgame, come hai visto stiamo facendo un’interminabile partita a Gettysburg. Ovviamente siete invitati, sia che vogliate dare un’occhiata e scambiare due chiacchiere che buttar la un paio di dadate.
      Ciao
      Stefano

      Rispondi

      • Giorgio
        Ago 18, 2012 @ 10:44:36

        Si, ci puoi aver visto sicuramente là, se tutto va bene quest’anno ci saremo per la terza.
        Grazie per l’invito che si accetta volentieri, anche per conoscere altri “afecionados” di questo tipo di hobby, che naturalmente non può e non deve cristallizzarsi solo su alcune cose, ma spaziare il più possibile sui vari aspetti ludici e quindi tridimensionale, boardgames ecc, pur avendo magari a livello personale un interesse specifico (ACW nel mio caso). Certo il fattore mancanza tempo è una costante cronica che impedisce un interesse più ad ampio spettro, ma i bisogni essenziali della vita devono avere precedenza.
        Perciò verrò volentieri a trovarti per fare sia l’una che l’altra cosa anche perchè due dadate a Gettysburg è un invito cui non si può ed un “patito” di ACW non deve rifiutare! Fammi sapere dove e quando e farò l’impossibile per esserci, visto che fino alla fine del mese sono in ferie e sono in zona.
        Ringrazio, in attesa di news… Giorgio.

  5. Davide
    Giu 14, 2013 @ 18:52:43

    Ciao, ho visto i guastatori del XXX, spettacolo! Per caso hai idea di cederli? Sarei interessato all’acquisto.

    Rispondi

    • sricatti
      Giu 14, 2013 @ 20:26:30

      Ti ringrazio per il complimento, che mi inorgoglisce non poco!
      Per la verità non ho intenzione di cederli: spererei di consumarli dal tanto giocare, anche se al momento mi sa che è un’ipotesi piuttosto fantascientifica 😦

      Ciao
      Stefano

      Rispondi

  6. TheLazyOne
    Gen 28, 2014 @ 21:12:37

    Ciao! Complimenti per il blog, e per riuscire a rendere accattivanti foto di segnalini in cartoncino (non sono ironico, eh! 😉 )

    Io sono Jack di The Lazy Forger, volevo chiederti se eri interessato a dare una lettura a un mio regolamento. E’ a esagoni, ed è una via di mezzo tra un wargame vero e proprio e un gioco di miniature. Per ora è una bozza, ma credo sia già giocabile e sicuramente può valer la pena dargli una lettura. In futuro pensiamo di pubblicarlo su WargamesVault, ma la strada è ancora lunga…

    Se ti interessa, scrivimi a info [at] thelazyforger.com

    Ciao, e complimenti ancora!

    Rispondi

  7. Roby
    Feb 03, 2014 @ 08:20:09

    Grazie. Sei stato gentilissimo come sempre.

    Rispondi

  8. Giovanni Mori
    Feb 02, 2016 @ 14:35:39

    buona giornata, sono anche io un appassionato di boardgame ed ho cominciato anche io intorno alla fine degli anni 70, curiosamente con Waterloo, ma della Avalon Hill. Adesso la mia passione sono i giochi della serie “La Bataille”, e se mi mandi un email cui posssa spedire un video, vorrei farti vedere qualcosa che potrebbe interessare te e gli altri appassionati di questo sistema di gioco. Un saluto….

    Rispondi

    • sricatti
      Feb 02, 2016 @ 14:42:02

      Da queste parti ci sono parecchi appassionati del sistema. Sono curiosissimo di vedere il video. Puoi mandarlo a sricatti [at] gmail.com
      Ciao
      Stefano

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: