Home

2 luglio 1863 – Wolf Hill

Lascia un commento

Wolf Hill

Il terreno è pessimo, ma ormai la divisione di Johnson è ad un punto di non ritorno: deve portare a fondo il suo attacco. L’ordine per le Brigate di Steuart e Walker è chiaro e perentorio: devono cacciare gli yankee dalle pendici di Wolf Hill. Gli uomini in grigio salgono coraggiosamente lungo le pendici di quella collina infernale. Gli attacchi hanno un parziale successo. I nordisti sono costretti ad indietreggiare, ma le perdite per i Confederati sono pesantissime.

Al centro Rodes continua a cannoneggiare Cemetery Hill mentre le sue truppe avanzano sulle posizioni di partenza per l’assalto.

Buford & Hood

Buford & Hood

Sulla destra continua lo stillicidio delle artiglierie Confederate. Il 1° e 2° reggimento US Sharpshooter con un fuoco preciso eliminano i serventi di due batterie Confederate mentre i cavalleggeri del 6° New York mettono a tacere un’altra batteria della divisione Hood. Ma i compagni della loro brigata, comandati dal Colonello Devin iniziano a pagare il conto per la loro spavalda carica.  Uno degli squadroni del 17° Pennsylvania viene annientato dal fuoco combinato dei Texani di Robertson, mentre il 9° New York viene decimato dai Georgiani di Anderson.

Intanto, qualche miglio più a est, la divisione di Pender si prepara ad attaccare il fianco gli Yankee di Birney

Pender & Birney

Pender & Birney

Annunci

2 luglio 1863 – La carica di Buford

Lascia un commento

Ewell contro Slocum alle falde di Culp Hill

Il sole è sorto da poco, ma la piana di Gettysburg già brucia. I cannoni sudisti bombardano ripetutamente le batterie e le truppe su Cemetery Ridge, ma senza sostanziali risultati. Sulla sinistra della cittadina l’impeto dell’avanzata di Johnson sembra essersi spezzato davanti al fitto e preciso fuoco della brigata di Williams. Ewell non si da per vinto e decide di far intervenire anche la divisione di Early. Gli spostamenti  sono lenti a causa del terreno accidentato e i Confederati appaiono in difficoltà, tanto che Robinson decide di far avanzare una parte della sua malandata divisione verso il fianco dei Ribelli.

Le truppe dell'Unione scendono da Cemetery Ridge

Ma le sorprese non finiscono qua. In risposta ai minacciosi movimenti della divisione Confederata comandata da Rodes, che sembrano anticipare un attacco verso la cuspide della linea difensiva dell’armata del Potomac su Cemetery Hill, il Generale Steinwehr decide di far abbandonare alle brigate di Coster e Smith la relativa sicurezza delle pendici “fortificate” di Cemetery Ridge per affrontare il nemico.

L’azione più interessante e intrepida si svolge dall’altra parte del campo di battaglia, dove alcune brigate al comando di Buford sorprendono la divisione di Hood in marcia verso il fronte, riuscendo a distruggere ben due batterie. Le coraggiose cariche contro le fanterie non hanno però gran successo, ed ora gli intrepidi cavalieri si trovano davanti ai fucili spianati di un’intera, incattivita divisione Confederata…

La carica di Buford

La carica di Buford

 

2 luglio1863

Lascia un commento

Alla Coccarda Napoleonica siamo come bambini. Si, non che sia una sorpresa visto il nostro hobby! Ma questa volta dei bambini abbiamo copiato l’ingordigia.

Avevamo un problema da risolvere. Il giovedì è la serata dedicata al gioco durante la quale si cerca di coinvolgere tutti i membri del (piccolo) club e per molti di noi è anche l’unica giornata che può essere dedicata al nostro hobby. Purtroppo quella noiosa d’una Vita Reale impedisce di fatto che tutti possano essere presenti ogni santo giovedì, per cui il numero e i giocatori è sempre inevitabilmente diverso ogni volta. E allora che fare? Ogni giovedì una partita mordi e fuggi? Si, per un po’ va bene. Abbiamo provato con Close Action, gioco navale che personalmente adoro, ma non ci si può fossilizzare su una sola cosa con tutto quel ben di dio che negli anni abbiamo accumulato sugli incrinati e polverosi scaffali  delle nostre librerie, difesi quotidianamente a spada tratta contro le minacce che ben tutti conosciamo ma che non possiamo pubblicamente denunciare…

La soluzione? Ve la mostro:

Già! Parliamo proprio di Three Days of Gettysburg della GMT, che abbiamo deciso di affrontare a squadre, così anche in caso di qualche assenza il gioco può andare avanti lo stesso.

Visto che ci siamo, vi racconto un po’ come stanno andando le cose. Nulla di particolare, siamo solo all’inizio.

Ah! Si, abbiamo deciso di fare solo il secondo giorno, il 2 luglio 1863. Siamo alle sei del mattino e i Confederati stanno provando le difese sulla destra unionista. La divisione di Johnson sta impegnando il XII Corpo di Slocum. Ma l’avanzata è difficile a causa del preciso fuoco delle artiglierie dell’Unione.

L’attacco della divisione di Johnson

 

 

 

Dall’altra parte del campo di battaglia, la divisione di Hood, appena arrivata sul campo di battaglia, si sta portando sul fianco sinistro dei Confederarti a marce forzate, ma di fronte si è improvvisamente ritrovata la cavalleria di Buford.

La divisione di Hood si sta portando in prima linea

Al centro nulla di particolare, se non gli scambi di cannonate tra le truppe di Hancock da una parte e Anderson  dall’altra.

Il centro del campo di battaglia. Non si vedono le truppe dell'unione su Cemetery Ridge perché sono state sistemate su una mappetta apposita a parte.